DIETA VEGETARIANA E VEGANA, LE DIFFERENZE

DIETA VEGETARIANA E VEGANA, LE DIFFERENZE

 

 DIETA VEGETARIANA E VEGANA, LE DIFFERENZESpesso si sente parlare di persone vegetariane e vegane, ma ci siamo mai chiesti quali sono le reali differenze tra i due? Se ne sente parlare come se fossero la stessa cosa, ma non è così. I due termini indicano due tipologie di alimentazione simili, ma con qualche differenza sostanziale, che è bene sottolineare.

Il vegetarianismo disegna una serie di pratiche alimentari accumunate dalla rigorosa esclusione delle carni di qualsiasi animale. Nel vegetarianismo si ritiene che l’individuo animale, in quanto, analogamente all’uomo, essere senziente (capace cioè di provare sensazioni di piacere e dolore), debba essere trattato con rispetto e giustizia. Viene pertanto rifiutato il consumo di ogni tipo di carne in quanto cibo ottenuto con lo sfruttamento dell’animale (oggi spesso cresciuto in condizioni di grave sofferenza nei diffusi centri di allevamento intensivo) e il ricorso alla violenza dell’uccisione.

Il veganismo, invece, è un movimento filosofico basato su uno stile di vita fondato sul rifiuto, nei limiti del possibile e del praticabile, di ogni forma di sfruttamento degli animali (per alimentazione, abbigliamento, spettacolo e ogni altro scopo). Scopo del veganismo, dunque, è quello di non partecipare allo sfruttamento e all’uccisione sistematica, intenzionale e non necessaria degli animali, evitando il sostegno ad attività quali l’allevamento degli animali per l’alimentazione umana, la sperimentazione sugli animali, la caccia e così via. Un vegano pertanto rifiuta l’idea che l’uomo abbia il diritto di disporre della vita degli altri animali come meglio crede, ma realisticamente riconosce che la semplice esistenza di un essere umano implica la morte accidentale e non intenzionale di altre creature.

La differenza sostanziale tra i due è che i vegetariani non mangiano carne, né di animali che vivono sulla terra, né in mare ( bovini, suini, ovini, pesci etc.) mentre i vegani rifiutano tutti i cibi di orginine animale, compresi i loro derivati. Questo perché, come dicevamo in precedenza, il loro obiettivo non è solo quello di non uccidere gli animali, ma anche di non farli soffrire sfruttandoli per le nostre esigenze alimentari. Ciò vuol dire che, oltre a non mangiare carne, non mangiano nemmeno le uova, il formaggio, il miele, etc.

Nonostante i numerosi dibattiti e le numerose polemiche sull’argomento, ritengo che sia doveroso avere rispetto prima di tutto per noi stessi, per ciò che siamo, avendo una sana alimentazione ed, in secondo luogo, per ciò che ci circonda : la Terra, gli animali e la natura in ogni sua forma di espressione.

Cosa ne pensate voi a riguardo? Di quale “categoria alimentare” vi sentite parte?