L’ascesa delle acque vegetali

Le acque e le bevande a base di piante e frutta erano una tendenza in crescita a livello mondiale nel corso del 2017, con molti nuovi prodotti e nuovi sapori che sfidavano il dominio delle acque al cocco. La categoria in rapida espansione comprende tutto, dalle bevande alternative senza latticini come mandorle, soia e riso, a bevande funzionali e nutrizionali come kombucha, bacche, chia, cocco, tè verde, melone e aloe vera, alle acque degli alberi come betulla e acero. Il team di OWN ha registrato molte acque di impianto e di frutta negli eventi nel 2017, dal BIOFACH in Germania e il Fancy Food negli Stati Uniti ai prodotti naturali Asia ad Hong Kong, Expoalimentaria in Perù e Fine Food in Australia. La categoria offre un’alternativa a basso contenuto di zuccheri che richiede idratazione e benefici nutrizionali tra cui vitamine, minerali, antiossidanti e amminoacidi.

La Kombucha è una bevanda a base di tè fermentato, ottenuta aggiungendo una coltura di batteri e lieviti a una soluzione di tè e zucchero. Sta crescendo intorno al 30-40% in Nord America, mentre vengono lanciate nuove bevande proteiche di latte vegetale, alcune con aromi di frutta, noci e cacao. L’associazione internazionale Kombucha Growers, con sede negli Stati Uniti, evidenzia cifre annuali di vendite per US $ 800 milioni per l’industria delle bevande di kombucha, con una crescita del 50-75% nel canale convenzionale e una crescita del 25-30% nel canale naturale. Un rapporto pubblicato da Euromonitor nel 2017 sulle noci di cocco e altre acque particolari, afferma che nel 2016 le acque dell’impianto sono cresciute del 17% per un totale di 493,4 milioni di dollari USA nelle vendite, con gli Stati Uniti al numero uno nella categoria per volume. L’acqua di cocco ha dominato il mercato delle acque impacchettate e delle radici, afferma Euromonitor. Una stima ha messo il valore globale delle acque di origine vegetale a US $ 2,7 miliardi nel 2016, con una crescita delle vendite del 21%. Ricercatori globali e gruppi industriali affermano che dal 2016 fino a giugno 2017, le vendite erano in forte aumento per le acque basate su impianti (fino a due cifre elevate, globale / Nord America); mentre le bevande senza latte e organiche sono aumentate del 4-6% in Asia / Australia, del 9% in Europa, dell’8-11% negli Stati Uniti. La ricerca SPINS dagli Stati Uniti afferma che lo stato di eccellenza dell’acqua negli ultimi anni, tra i consumatori che cercano un’idratazione salutare ha catapultato le vendite di questa categoria. Le acque delle piante prosperano mentre i consumatori cercano benefici funzionali. “Questo è particolarmente vero in quanto l’acqua si definisce un’alternativa più sana e, ora, altrettanto saporita alle bevande caloriche che contengono zucchero – un ingrediente che è più in alto nella lista delle preoccupazioni dei consumatori ultimamente” ha detto Jill Failla in un post sul blog di SPINS ad agosto 31. Le acque frizzanti aromatizzate sono state a lungo una scelta popolare, ma i dati SPINS mostrano che le acque delle piante (come l’acqua di cocco e le acque degli alberi come betulla e acero) stanno guadagnando terreno, sia in serie refrigerate (RF) che stabile (SS), come sembrano i consumatori per una maggiore funzionalità, oltre al sapore e al ristoro. In termini di crescita e quota di mercato, le acque frizzanti aromatizzate sono una scelta molto popolare per gli acquirenti. Le vendite sono cresciute del 23,7% rispetto allo scorso anno a un mercato annuale di 1,3 miliardi di dollari. Come un sottogruppo più piccolo del mercato, anche la crescita delle acque delle piante è notevole. Tra le acque delle piante, l’acqua di cocco è il prodotto più gradito sul mercato con oltre l’80% di preferenze. Mentre le vendite di acque di cocco refrigerate e shelf-stable tradizionali sono cresciute nell’ultimo anno, le miscele di acqua di cocco con altre bevande (come caffè, succo di frutta e tè) sono in declino. I sapori freschi stanno anche guidando l’innovazione nelle acque delle piante, proprio come hanno fatto per le acque aromatizzate frizzanti. Il profilo aromatico che va per la maggiore è l’ananas, che si presenta nell’8% di tutte le acque delle piante. I dati SPINS mostrano una notevole crescita per diversi sapori nelle acque delle piante, tra cui pompelmo, zenzero, acero, limone e bacche. 

In linea con lo sguardo di SPIN sulle tendenze dell’acro acero e dei gusti di pompelmo, Drinkmaple ha presentato un nuovo sapore di pompelmo Maple Water al Summer Fancy Food Show 2017. Le bevande di acqua di acero sono anche kosher, Verificato Progetto non OGM e biologico. Il marchio di bevande biologiche della Pennsylvania, Steaz, sta espandendo la sua linea di bevande di acque organiche al Cactus lanciate lo scorso anno, tra cui Cactus Water con Cetriolo e tè verde, Cactus Water with Green Tea e Cactus Water con Starfruit & Green Tea. Ha quasi la metà delle calorie e dello zucchero rispetto all’acqua di cocco. Il marchio fa affermazioni di benefici funzionali sulla parte anteriore della lattina, tra cui un elevato contenuto di antiossidanti e la capacità di ridurre l’infiammazione. ALO, noto ampiamente per le sue bevande aloe al gusto di frutta, ha debuttato nel 2015 con l’acqua di cocco infusa aloe vera di Aloe Coco ad Expo West. La bevanda verificata Progetto non OGM vanta cinque elettroliti essenziali ed è anche disponibile in una varietà di anguria aloe Coco. Asarasi offre Spumante Tree Water con una storia di produzione unica. Per caso, il fondatore del marchio, Adam Lazar, ha appreso che i produttori di acero usano solo il 3% della linfa che raccolgono per sciroppo e altri prodotti, mentre il restante 97 % dell’acqua pura viene scartata. Lazar reindirizzò l’aspirante acqua sprecata, aggiungendo la leggera carbonatazione e iniziò a commercializzare Asarasi come acqua pura filtrata dagli alberi. Tra le principali tendenze, il leader della ricerca statunitense sulle tendenze nel settore alimentare, il gruppo Sterling-Rice riporta che il caffè abbinato a erbe e spezie con proprietà salutari e nuovi sapori ha un ruolo importante. “Dite addio al caffè latte e ciao al sapore e ai benefici funzionali che le erbe e le spezie aggiungono; pensate al caffè in stile chai o al caffè a strati con sapori di cannella, scorza d’arancia e chiodi di garofano. “