5 aziende ecosostenibili

La Giornata della Terra è di solito un discreto promemoria per sensibilizzare la maggior parte della gente a pensare e fare qualcosa di buono per l’ambiente. Sia che si tratti di un utilizzo più coscienzioso dell’acqua, oppure un riciclaggio più attento o magari la ricerca e l’acquisto di prodotti più “naturali” è comunque importante. Inoltre ci congratuliamo con le aziende che stanno contribuendo a promuovere l’eco-innovazione, adottando strategie più controllate per migliorare i loro sforzi in termini di sostenibilità. Eccone alcuni:

Levi’s Water Savvy Approach

La Terra è composta principalmente di acqua, ma solo il 2,5% circa del mondo ha H2O fresca. Di questa solo circa l’1% è potabile. C’è un modo semplice per conservare la quantità limitata di acqua? Cercate la linea WaterLess di Levi’s . È composta dagli stessi stili di jeans che siete soliti amare, ma per farli viene utilizzato fino al 96% in meno di acqua rispetto al tradizionale processo di finizione del denim. Il 40% dei prodotti Levi’s utilizza questo approccio che gli ha consentito di risparmiare oltre 1,8 miliardi di litri d’acqua. 

Programmi di riciclaggio Terracycle

Terracycle è un’azienda innovativa che collabora con grandi aziende per incrementare i propri sforzi nel riciclaggio. Dal 2001 hanno creato programmi che consentono a grandi marchi come L’Oreal, Colgate-Palmolive, Procter & Gamble e PepsiCo di organizzare programmi di raccolta fondi. Finora, oltre 15 milioni di dollari sono stati donati in beneficenza e oltre 3,8 miliardi di unità di rifiuti sono state riciclate. Basta poco per lasciarsi coinvolgere: inviate la confezione Clif Bar e gli involucri rivestiti in pellicola. Saranno puliti e fusi in plastica dura in maniera tale che possa essere utilizzata per dar vita a nuovi prodotti riciclati.

Programma di riparazione Eileen Fisher

Vi starete chiedendo come si può prendere parte al loro programma di riparazione? Dovete sapere che qualsiasi indumento Eileen Fisher che abbia un bottone mancante, piccoli fori di tarme o cerniere rotte verrà riparato entro poche settimane dall’azienda, senza alcun costo. La speranza è che la collaborazione dei negozi al dettaglio con i sarti locali e i loro esperti impedisca ai consumatori di gettare semplicemente abiti leggermente danneggiati, che finirebbero per finire nelle discariche.

Ford ripropone l’alluminio

Il camion più venduto in America è del brand Ford, che ha riconosciuto che apportare modifiche come maggiore sensibilità in campo ambientale, avrebbe sicuramente giovato a tutti. Sapendo che l’alluminio era un grande contributo per i rifiuti, Ford ha progettato un modo per raccogliere i rottami rimasti e riutilizzarli per costruire più veicoli. L’iniziativa Recycle e Upcycling a ciclo chiuso è in grado di risparmiare oltre il 90% del materiale originale, mantenendo l’integrità strutturale necessaria a mantenere le vetture al loro meglio.

I materiali più intelligenti di H&M

H&M ha lavorato su materiali innovativi per progettare prodotti più sostenibili per sei anni. La collezione di quest’anno si concentra sull’uso di un poliestere derivato dalla plastica recuperata. Utilizzando materiali che altrimenti si trasformerebbero in rifiuti e potenzialmente tossici per la vita marina, la collezione presenta design di alta moda disponibili online e nei 150 negozi presenti in tutto il mondo. Potrete anche andare sul sito hm.com e cliccare sui capi per leggere i nomi e le caratteristiche delle fabbriche coinvolte, nella realizzazione degli abiti.